Press "Enter" to skip to content

Meraviglie della tecnologia: al via un tunnel sottomarino che collega Danimarca e Germania

La Danimarca ha approvato l’inizio dei lavori per un tunnel sottomarino da 7 miliardi di euro verso la Germania.

I parlamentari danesi hanno dato il via libera alla costruzione del tunnel sottomarino “Fehmarnbelt” che ridurrà il tempo di viaggio tra il paese e la Germania a pochi minuti.

Si prevede che i lavori sul lato danese inizieranno il primo gennaio 2021 e il tunnel – noto come collegamento Fehmarnbelt – dovrebbe essere percorribile già a metà 2029, ha dichiarato il Ministero dei trasporti in una nota venerdì.

Il ministro dei trasporti Benny Engelbrecht ha salutato l’accordo dei parlamentari come una “decisione storica”, descrivendo il tunnel come “una nuova porta per l’Europa”.

Il tunnel di 18 chilometri collegherà la Germania settentrionale all’isola danese di Lolland che sono separate dalla “cintura di Fehmarn”, uno stretto nella parte occidentale del Mar Baltico.

La costruzione è stata rinviata di sei mesi a causa della pandemia di COVID-19.

Il progetto da 52,6 miliardi di corone danesi (7 miliardi di euro) prevede una ferrovia a doppio binario elettrificata e un’autostrada a quattro corsie. Permetterà a treni e automobili di attraversare lo stretto in soli dieci minuti. Al momento, un traghetto impiega circa un’ora per effettuare la traversata.

Il collegamento Fehmarnbelt sarà costruito come un tunnel sottomarino. In primo luogo, una fondazione larga 60 metri e profonda 16 sarà scavata nel fondo del mare, in cui verranno gettati cavi e pilastri di cemento.

Gli elementi in calcestruzzo peseranno ciascuno 73.000 tonnellate e saranno trasportati da grandi rimorchiatori prima di essere posati.

Il collegamento Fehmarnbelt sarà il tunnel più lungo del suo genere in qualsiasi parte del mondo.

La costruzione sul lato tedesco non dovrebbe tuttavia iniziare fino alla metà del 2022.