Press "Enter" to skip to content

Le scuole francesi riaprono dopo l’abolizione delle restrizioni COVID-19

Milioni di bambini sono tornati a scuola in Francia lunedì quando il paese è entrato nella fase tre dell’allentamento delle regole di blocco di COVID-19.

Non vi è stato alcun picco recente nelle infezioni in Francia e nuovi casi si sono attestati a circa 450 al giorno da un picco di 7.5000.

Sono ancora in atto misure di allontanamento sociale e indossare maschere per il trasporto pubblico è obbligatorio. Ma cos’altro è cambiato dopo più di due mesi di blocco?
Le scuole riaprono completamente

Molti bambini francesi non hanno fatto un passo per motivi scolastici dal 16 marzo, quando le istituzioni hanno chiuso e un giorno prima dell’inizio del blocco nazionale.

Sebbene l’11 maggio le scuole abbiano iniziato gradualmente a riaprire, misure igieniche rigorose e classi limitate hanno significato che gli studenti frequentavano solo part-time o erano a casa.

Le misure di allontanamento fisico sono state ora allentate e il limite per il numero di studenti in una classe è stato eliminato. Sebbene nelle scuole elementari sia stata raccomandata una regola di allontanamento sociale di un metro.

Fino al 22 giugno, i genitori hanno avuto la possibilità di rimandare i propri figli a scuola. Ma ora è obbligatorio mandare i bambini a scuola o registrarsi per l’istruzione domiciliare.

“Tutto viene fatto in modo che i loro figli vengano accolti in modo sicuro”, ha assicurato il portavoce del governo Sibeth Ndiaye domenica.

Lo spettacolo continua nei cinema e nei teatri

Anche i cinema e i teatri francesi riapriranno dal 22 giugno. Ma per il momento sono state messe in atto misure igieniche, che includono maschere e spazio tra cinema e amanti del teatro.