Press "Enter" to skip to content

La Juventus conquista il nono titolo consecutivo in Serie A con la vittoria sulla Sampdoria

La Juventus ha vinto un nono titolo consecutivo in Serie A dopo la vittoria per 2-0 contro la Sampdoria di domenica.

Cristiano Ronaldo ha segnato il suo 31 ° gol della stagione allo Juventus Stadium, con Federico Bernardeschi che ha sigillato la partita con un eccellente sforzo al 67 ° minuto.

I bianconeri sono usciti in testa in una stagione che ha visto la lega sospesa per tre mesi a causa della pandemia di coronavirus e ha visto il paese andare in blocco il 10 marzo.

Dopo un’estate di cambiamenti, quando Massimiliano Allegri è partito dopo aver vinto lo Scudetto in ciascuna delle sue cinque stagioni al club e sostituito da Maurizio Sarri, che ha vinto il suo primo trofeo in campionato con la vittoria di domenica.

Ronaldo, al suo secondo anno al club, ha dichiarato su Instagram di essere “molto felice per il secondo titolo consecutivo e di continuare ad aiutare a costruire la storia di questo grande e splendido club”.

Il difensore della Juventus Leonardo Bonucci ha ammesso che non è stato facile adattarsi alla tattica di Sarri.

“Questa stagione è stata il titolo più bello e difficile di tutti”, ha dichiarato Bonucci, che è stato presente per otto delle nove ultime stagioni.

“A volte abbiamo faticato a interpretare le istruzioni dell’allenatore … Abbiamo iniziato un nuovo viaggio con un sacco di scetticismo attorno a noi, ma abbiamo continuato a dare tutto, nonostante qualche errore”.

Bonucci ha aggiunto che sono stati necessari molti aggiustamenti in seguito all’interruzione imprevista dovuta alla pandemia, soprattutto perché hanno dovuto giocare di fronte a tribune vuote dopo che la serie A è ripresa il mese scorso.

“È stato un anno complicato per tutti”, ha aggiunto. “È stato difficile ricominciare il campionato senza gli spettatori ed è stato difficile tornare dopo tanti mesi senza giocare.

“È il più bello perché lo volevamo e abbiamo sofferto per questo.”

Sarri ha confessato che è stato un duro lavoro far sì che la squadra si adattasse al suo stile di gioco, specialmente con così tanti talenti individuali eccezionali nella squadra.

“Vincere è difficile e ogni anno diventa più complicato”, ha detto Sarri dopo la vittoria di domenica.

“Dare qualcosa per scontato nello sport è uno dei più grandi errori che puoi fare e per questo gruppo non è stata certamente una passeggiata nel parco.