Press "Enter" to skip to content

Google celebra Jeanne Baret a 280 anni dalla sua nascita

La Doodle di oggi celebra la botanica ed esploratrice francese Jeanne Baret per il suo 280 ° compleanno. Nel 1766, Baret lasciò la Francia a bordo della nave Étoile (Star) come parte di una spedizione esplorativa e al suo ritorno fece la storia come la prima donna a girare il globo.

Jeanne Baret nacque in questo giorno nel 1740 nella storica città di Autun nella Francia centrale. Grazie a un’educazione rurale, divenne abile nell’identificare le piante e ottenne il riconoscimento come specialista locale in medicina delle piante. All’inizio del 1760 iniziò a lavorare per il noto botanico Philibert Commerson.

Quando la Francia organizzò la sua prima circumnavigazione del globo nel 1765, Commerson fu invitato insieme come botanico del gruppo. Le leggi francesi vietavano alle donne di entrare nelle navi della marina, quindi per servire come sua assistente, Baret si vestiva per apparire come un uomo. La coppia ha raccolto oltre 6.000 esemplari di piante durante il viaggio.

Oggi molti credono solo al Baret per la scoperta europea dell’ormai famosa vite di bouganville mentre l’equipaggio è stato fermato in Brasile. Nell’opera Doodle è raffigurata una vite in bouganville in fiore, che avvolge un curioso baretto a bordo dell’Étoile.

Alla fine, i membri dell’equipaggio scoprirono che Baret si stava vestendo da uomo a Tahiti, e lei e Commerson terminarono il loro viaggio sull’isola di Mauritius nel 1768. Baret rimase lì per anni prima che tornasse finalmente in Francia, che segnò il completamento ufficiale della sua circumnavigazione .

Nel 2012, Baret ricevette finalmente un onore botanico che le sfuggì durante la sua vita, quando una pianta appena scoperta del genere Solanum – che comprende patate, pomodori e melanzane – ricevette il nome di specie baretiae.

Grazie, Jeanne Baret, per aver aperto le porte a generazioni di esploratori.