Press "Enter" to skip to content

Alyssa Milano: la polizia terrorizza Portland

Alyssa Milano sostiene che gli agenti federali stanno “terrorizzando la comunità” di Portland

L’attrice di Hollywood, diventata attivista, Alyssa Milano, ha scritto su Twitter martedì, questa volta accusando gli agenti federali di “terrorizzare la comunità” di Portland, nell’Oregon, dopo essere stati inviati per fermare le violente rivolte che stanno accadendo lì.

Milano ha scelto Twitter per difendere i rivoltosi di Portland, senza menzionare la violenza che hanno causato in tutta la città. Gli atti violenti che hanno compiuto includono l’incendio della Portland Police Association e del tribunale federale di Portland, mentre allo stesso tempo aggrediscono le forze dell’ordine in tutta la città.

Nonostante ciò, Milano ha ancora cercato di far sembrare i rivoltosi come le vittime.
“Quello che sta accadendo con #PortlandProtests dovrebbe interessare tutti”, ha iniziato Milano. “Siamo in lotta per salvare la nostra democrazia. La gente è scesa in piazza per protestare contro la brutalità della polizia e il razzismo sistemico. I manifestanti vengono maltrattati per aver esercitato il loro primo emendamento. “

“Mamme, papà, genitori, bambini e altro ancora cantano, cantano, in piedi, marciano, siedono, giorno dopo giorno e notte dopo notte per chiedere giustizia per le troppe vite nere prese dalla polizia. Ma le loro richieste di cambiamento sono state accolte solo da una brutalità ancora maggiore “, ha aggiunto.

“La polizia e gli agenti federali stanno terrorizzando la comunità, minacciando vite e attaccando le persone semplicemente per protestare contro la brutalità della polizia”, ​​ha concluso Milano. “Questa non è legge e ordine. Questa è illegalità – deve essere fermata. L’illegalità di Trump deve finire. “

Il presidente Donald Trump si è impegnato a porre fine a questi violenti disordini a Portland, poiché sono andati troppo lontano. Queste proteste sono state aggravate dall’inazione del sindaco Ted Wheeler (D), che si concentra invece sul far lasciare gli agenti federali dalla sua città, sostenendo che si stanno impegnando in “tattiche terroristiche incostituzionali”.

“Questi sono anarchici”, ha detto Trump lunedì. “Non sono manifestanti. La gente dice “manifestanti”; ma queste persone sono anarchiche. Queste sono persone che odiano il nostro paese. E non le lasceremo andare avanti “.